Giovani Cryos, Orazio Sermon è il nuovo allenatore dell’Under 15

26 Giugno 2020

Per il tecnico biancoverde è un ritorno al passato, avendo già allenato i Giovanissimi. Ieri primo allenamento al Vivisport: “L’acquisizione del centro sportivo più importante della città è un altro passo notevole della società”

E’ ufficiale. Il nuovo allenatore dell’Under 15 dell’Asd Giovani Cryos è Orazio Sermon. Il tecnico torna a guidare i Giovanissimi dopo la felicissima parentesi degli Esordienti 1° anno della passata stagione, e subentra a Nicola Ungaro, che l’anno scorso ha vinto il proprio girone al termine di una cavalcata straordinaria e al quale la società inoltra i più sentiti ringraziamenti e i migliori auspici per il futuro.

“Ho già allenato questa categoria due anni fa – conferma Sermon – è stata una bellissima esperienza in cui abbiamo ottenuti dei buoni risultati soprattutto dal punto vista della crescita sportiva e individuale dei ragazzi che per noi allenatori del settore giovanile è il successo  piu’ gratificante. Cercherò, come ho sempre fatto, di ripagare la fiducia della società, che ringrazio”.

Ieri primo allenamento al Vivisport, centro sportivo che da quest’anno sarà tra le strutture che ospiteranno i Giovani Cryos: “Siamo ripartiti. L’ obiettivo è far crescere e migliorare i ragazzi e ottenere risultati attraverso lavoro, impegno, dando il massimo in ogni  allenamento, voglia di migliorarsi e rispetto delle regole. L’acquisizione, per gli allenamenti, del Vivisport è un altro passo molto importante da parte della società che mette a disposizione dei suoi iscritti e dei suoi tecnici il miglior centro sportivo della nostra città a dimostrazione della grande crescita del club, che quest’anno inizia anche la nuova avventura nel campionato Juniores regionale”.

“Anche quest’anno, come lo scorso anno – aggiunge il presidente Giuseppe Lafratta – in Under 15 ci sarà una predominanza di atleti che giocheranno sotto età e tengo a precisare che se ci saranno 2008 più pronti la Cryos li farà debuttare nel campionato regionale”.