Circuito per la tecnica combinata – Barcellona FC

  • Versione
  • Download 14
  • Dimensioni file 147Kb
  • Conteggio file 1
  • Data di creazione 13 Maggio 2020
  • Ultimo aggiornamento 13 Maggio 2020
  • Download

Circuito per la tecnica combinata - Barcellona FC
Organizzazione
Creare due rombi distanti tra loro 5 metri con l'ausilio di otto paletti (come in figura). I lati di entrambi i rombi di misura 8 metri di lunghezza. In prossimità di ogni paletto si colloca un giocatore, tranne che sul paletto iniziale dove si sistemano due giocatori (a sinistra in figura): il giocatore A con la palla e il giocatore I.

Descrizione
Il giocatore A passa la palla sul contromovimento lungo-corto di B che viene incontro davanti al paletto
B, di prima intenzione, restituisce palla al compagno A con gioco a muro
A trasmette palla in orizzontale verso C che si smarca davanti al paletto
C passa la palla in diagonale verso D
D gira palla, trasmettendola verso l'altro rombo per E
E passa la palla sul contromovimento lungo-corto di F che viene incontro davanti al paletto
F, di prima intenzione, restituisce palla al compagno E con gioco a muro
E trasmette palla in orizzontale verso G che si smarca davanti al paletto
G passa la palla in diagonale verso H
H conclude il circuito, girando palla verso I che si trova sul paletto di partenza per ripartire con la sequenza
L'esercizio si ripete alla stessa maniera per l'intera durata della serie

Al termine di ogni serie cambiare il punto di partenza e di conseguenza il senso di rotazione della sequenza di trasmissioni

Corretto cambio di posizioni dei giocatori (frecce nere in figura):
A va al posto di B
B va al posto di C
C va al posto di D
D va al posto di E
E va al posto di F
F va al posto di G
G va al posto di H
H va al posto di I
Circuito per la tecnica combinata - Barcellona FC

Varianti
Eseguire l'esercizio possibilmente ad un tocco (di prima intenzione)

Temi per l'allenatore
Verificare la corretta esecuzione dei gesti tecnici ed in particolare:
intensità e qualità del passaggio che deve essere la più alta possibile
dare priorità all'intensità del passaggio per poi stimolare la precisione
il controllo orientato deve essere indirizzato verso il compagno al quale sarà effettuato il passaggio successivo
verificare la capacità di assorbire il passaggio stimolando il balzello del piede d'appoggio e la postura del corpo corretta per il controllo
Verificare la corretta esecuzione dei movimenti:
il tempo del contromovimento
la cura degli appoggi del contromovimento
le rotazioni